Distilleria Saint-Roch

La storia

La storia dei famosi liquori Saint Roch della Valle d’Aosta si intreccia con quella della famiglia Levi. Alla fine dell’800 Guglielmo e Angelo Levi, discendenti di una stirpe di famosi grapat di Campodolcino, fondavano ad Aosta la distilleria omonima, la più antica della Valle.

Ma chi erano i grapat?

Questi umili ma sapienti artigiani erano specialisti della distillazione che, in inverno, scendevano dai monti per scegliere le migliori vinacce.

Il loro lavoro era complesso e laborioso: bisognava andare di villaggio in villaggio a selezionare con cura i vigneti, vedere la terra e l’esposizione, controllare i vitigni, testare il colore, il profumo, la qualità dell’uva. Solo un’uva eccellente dava origine a vinacce pregiate e, quindi, a preziose grappe dall’aroma intenso e deciso.

Stabilitosi ad Aosta, Guglielmo produsse una grappa unica: la grappa Sant’Orso, come il santo più celebre della regione, ma anche come il nome del borgo antico, nel centro di Aosta, dove sorgeva la sua distilleria.

Passano gli anni e, nel 1968, Natalina Levi, l’ultima figlia di Guglielmo, fonda insieme al marito le Distillerie Saint-Roch. L’azienda, oramai ingrandita, si sposta a Quart, alle porte di Aosta: le mura medievali dell'antica distilleria lasciano il posto a modernità e tecnologia, da cui continuano a nascere i sapori tipici dei liquori valdostani e il nuovo idromele Pic du Vol.

Una storia lunga decenni, centinaia di prodotti per ogni gusto, con un unico ma importante "fil rouge”: tradizione e qualità.

Distillerie St.Roch
Loc. Torrent de Maillod, 4
11020 Quart (Ao) · Valle d’Aosta · Italy
Tel. +39 0165 77 41 11 · Mail
PI 00040900078 · R.E.A.: 31329 (AO)
Capitale sociale: € 50.000,00

Bevi Responsabilmente